change language
sei in: home - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  
22 Agosto 2012 | MOZAMBICO

Storie di solidarietà

Da Sant'Egidio una nuova casa per Mario e Laina

I due anziani erano stati accusati di stregoneria e la loro abitazione data alle fiamme

 
versione stampabile
La consegna delle chiavi
Il momento della consegna delle chiavi a Mario e Laina

Mario e Laina sono due anziani di Mangunde, una vasta zona rurale del Mozambico situata nel distretto di Chibabava nel sud della provincia di Sofala, isolata e pesantemente colpita dalla siccitá. La maggioranza della popolazione vive senza acqua, senza energia elettrica e con poco cibo.

Qui la vita non é facile per nessuno, in particolare per gli anziani che spesso hanno perso i loro familiari e non hanno la possibilitá di sostentarsi da soli. Inoltre sono vittime di un radicato pregiudizio  per il quale sono accusati di essere stregoni e di vivere piú a lungo “rubando” la vita a chi é piú giovane.

I due anziani abitavano con il nipotino Mario di 7 anni, che aveva perso i genitori qualche tempo prima. Il 16 aprile 2012 la loro piccola casa é stata completamente distrutta da un incendio. E’ stato l’ultimo atto di una vicenda terribile che ha visto coinvolti i due anziani che erano giá stati ripetutamente insultati e minacciati perché accusati di stregoneria dai giovani fratelli del marito della figlia rimasta vedova.

Il taglio del nastroDopo l’incendio, queste persone erano state identificate e il processo a loro carico si era concluso con un’assoluzione completa e non era stato previsto alcun tipo di indennizzo a favore dell’anziana coppia. Avevano perso tutto e la loro vita sembrava finita ma i due anziani non sono rimasti soli di fronte a questa emergenza. Infatti le Comunità Dream di Beira e di Mangunde, da diverso tempo, periodicamente fanno visita a molti anziani del villaggio, portando generi alimentari, aiuti, amicizia e conforto e si impegnano per abbattere il muro di isolamento e pregiudizi che li circonda.

Dopo essere venuti a conoscenza della vicenda, gli attivisti hanno subito portato a Mario e Laina cibo, acqua e materiale scolastico per il nipote. Poi, vista la gravitá del fatto e il forte legame con gli anziani della zona, la Comunitá ha deciso di impegnarsi nella ricostruzione dell’abitazione e sabato 11 agosto ha avuto luogo la cerimonia di inaugurazione della nuova casa.

La casa di Mario dopo l'incendio
La casa di Mario e Laina distrutta dall'incendio

E’ stato un giorno di grande festa per tutti. Alla cerimonia erano presenti tutte le autoritá del villaggio, la Comunitá Dream di Mangunde, una delegazione della Comunitá Dream di Beira e tanti abitanti di Mangunde che hanno voluto testimoniare la loro amicizia e vicinanza con la loro presenza.

Tutte le autoritá presenti hanno voluto portare un saluto esprimendo il loro ringraziamento alla Comunitá di Sant’Egidio per l’opera compiuta e per l’amicizia fedele di questi lunghi anni e in particolare il figlio del Regolo del villaggio, il Sig. Marceta Macacho Dlhakama che a nome del padre ha detto: “Ringrazio la Comunitá di Sant’Egidio per il gesto compiuto e soprattutto il fondatore, il Professor Andrea Riccardi, noi lo conosciamo, lui non ci conosce personalmente, ma apparteniamo alla stessa famiglia, sempre si ricorda di noi, dei bambini, dei giovani, dei malati, degli anziani e di tutto il Mozambico. Infine vorrei fare un appello ai giovani di Mangunde affinché abbandonino la sete di vendetta e la smettano di accusare gli anziani di stregoneria, perché anche loro saranno anziani un giorno e nessuno vorrebbe che gli accadesse quanto é successo a questi due anziani. Grazie”.

Il discorso di Elchinia, della Comunità di Sant'Egidio
Il discorso di Elchinia, della Comunità
di Sant'Egidio

Hanno poi sottolineato come la ricostruzione della casa non sia solo un dono per Mario e Laina ma anche per tutto il villaggio perché costituisce un ulteriore passo della Comunitá di Sant’Egidio affinché il pregiudizio nei confronti degli anziani sia abbattuto e perché aiuta ciascuno a capire l’importanza della solidarietá.

Subito dopo é intervenuta Elchinia, attivista della Comunitá Dream di Beira, sottolineando come la ricostruzione della casa sia un segno dell’amore della Comunitá di Sant’Egidio nei confronti di chi é povero e debole e del forte legame tra la Comunitá di Sant’Egidio e il Mozambico sin dai tempi dell’impegno che ha portato, 20 anni fa’, il 4 ottobre 1992, all’accordo di pace tra Frelimo e Renamo, firmato proprio a Roma nella sede della Comunitá.

Elchinia ha poi spiegato che “la ricostruzione della casa significa ricostruire una vita migliore per i nostri amici Mario e Laina e significa anche ricostruire sensibilitá e affetto nei confronti di tutti gli anziani. Questa casa é un segnale di vita e di futuro per tutti noi che oggi siamo qui. Tutto il Mozambico, soprattutto le giovani generazioni hanno bisogno di un futuro di pace e di imparare  il rispetto e l’amore per chi é piú debole.....Questa casa costruita in modo cosí stabile é come quella menzionata nel Vangelo che non é costruita sulla sabbia , ma sulla roccia. Questa roccia é l’amore, l’amore della Comunitá per gli anziani, per Mangunde e per tutto il Mozambico che é come questa casa, forte, solido e non verrá mai meno”.
Mario apre la nuova casaLa cerimonia si é conclusa tra gli applausi gioiosi di tutti con il taglio del nastro e la consegna delle chiavi a Mario e Laina.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
18 Gennaio 2018

Anziani, Sant'Egidio: la creazione di un Ministero per la solitudine nel Regno Unito è un campanello di allarme

IT | EN | ES | DE
5 Gennaio 2018
CONAKRY, GUINEA

Il ministro degli Esteri Alfano visita il centro Dream di Conakry "Qui i sogni si trasformano in realtà"

IT | DE | PT
22 Dicembre 2017
NAKURU, KENYA

In certe parti del mondo, l'acqua è il più bel regalo di Natale: una cisterna per le detenute di Nakuru in Kenya

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
19 Dicembre 2017
ADDIS ABEBA, ETIOPIA

Una delegazione di Sant'Egidio ad Addis Abeba incontra il Presidente della Commissione dell'Unione Africana Moussa Faki

IT | DE | FR | NL
2 Dicembre 2017
ROMA, ITALIA

Una visita alla mostra degli artisti disabili "La forza degli anni" aperta a Roma fino al 9 dicembre

1 Dicembre 2017

​​World AIDS Day, Sant’Egidio: curare l’Africa è, oggi ancor di più, curare le sue donne

IT | DE | PT | NL | HU
tutte le news
• STAMPA
24 Febbraio 2018
Avvenire

A spasso per Milano aiutando l'Africa

19 Febbraio 2018
FarodiRoma

I 50 anni di Sant’Egidio. Intervista a Chiara Turrini, impegnata in Mozambico

10 Febbraio 2018
SIR

50° Sant’Egidio: Gentiloni (presidente del Consiglio), “dalla condizione dei più deboli si misura il benessere autentico di una società”

7 Febbraio 2018
Avvenire

L'Italia già «casa comune». Anziani e badanti, la forza di un abbraccio di debolezze

26 Gennaio 2018
Il Mattino di Padova

«Il dolore è lingua che accomuna»

24 Gennaio 2018
Avvenire

Sviluppo. Alfano: «La Cooperazione è tornata al centro dell'agenda politica»

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
25 Gennaio 2018 | PADOVA, ITALIA

Convegno ''La città del noi, una proposta per Padova''

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

I dati del programma Viva gli Anziani!

Alcuni dati: popolazione anziana nel mondo

Comunità di Sant'Egidio

Scheda del programma Viva gli Anziani (Giugno 2017)

Alcuni dati: il numero di anziani soli in Italia

Comunità di Sant'Egidio

Progetto ''Una città per gli anziani, una città per tutti''

''Entente de Sant'Egidio'': Accordo politico per la pace nella Repubblica Centrafricana

tutti i documenti
• LIBRI

Le città vogliono vivere





Giuliano Ladolfi Editore
tutti i libri

FOTO

172 visite

184 visite

213 visite

197 visite
tutta i media correlati